';

Materiali MOCA

MOCA: Materiali e oggetti a contatto con gli alimenti

Sono tutti i materiali e gli oggetti, compresi quelli attivi e intelligenti, allo stato di prodotti finiti:
  • che sono destinati a essere messi a contatto con prodotti alimentari;
  • che sono già a contatto con prodotti alimentari e sono destinati a tal fine;
  • di cui si prevede ragionevolmente che possano essere messi a contatto con prodotti alimentari o che trasferiscano i propri componenti ai prodotti alimentari nelle condizioni d’impiego normali o prevedibili.

Materiali e oggetti attivi

Destinati a prolungare la conservabilità o mantenere o migliorare le condizioni dei prodotti imballati. Essi sono concepiti in modo da incorporare deliberatamente componenti che rilascino sostanze nel prodotto alimentare imballato o nel suo ambiente, o le assorbano dagli stessi (es. controllo della concentrazione di gas e vapori, imballaggi antimicrobici, ecc.).

Materiali e oggetti intelligenti

Controllano le condizioni del prodotto alimentare imballato o del suo ambiente (esempio utilizzo di materiali in grado di registrare e comunicare variazioni di temperatura).
• Adesivi
• Ceramiche
• Turaccioli
• Gomme naturali
• Vetro
• Resine a scambio ionico
• Metalli e leghe
• Carta e cartone
• Materie plastiche
• Inchiostri da stampa
• Cellulosa rigenerata
• Siliconi
• Prodotti tessili
• Vernici e rivestimenti
• Cere
• Legno

MOCA nelle aziende alimentari

• Macchine ed attrezzature (partia contatto diretto ed indiretto)
• Impianti (parti a contatto diretto ed indiretto)
• Utensili impiegati (sessole, spatole, cassette, bins…)
• Silos e cisterne
• Nastri di raccordo a contatto diretto
• Tubi di raccordo (es. dell’acqua) a contatto diretto
• Imballaggi primari
• Etichette a contatto con gli alimenti
• Inchiostri
• Ausili a contatto accidentale (es. lubrificanti)
• Materiali di “rattoppo” (es. plastiche)